Bottega Veneta

Bottega Veneta nasce nel 1966 come Bottega Veneta Artigiana per iniziativa di Renzo Zengiaro e Michele Taddei. La moglie di quest’ultimo, Laura, una volta divorziata e risposata con Vittorio Moltedo, ne diviene proprietaria acquisendo una parte delle quote dell’ex marito negli anni ’70. Nel Veneto la Bottega è il “negozio” del commerciante e dell’artigiano e quindi la denominazione “Bottega Veneta” evoca le origini venete dell’azienda, che ha mosso i primi passi realizzando prodotti artigianali in pelle.
Una boutique Bottega Veneta a Las Vegas.
Negli anni ‘70 l’azienda intraprende una campagna pubblicitaria associata allo slogan: “When your own initials are enough”. Nel febbraio 2001 la società viene acquistata dal Gruppo Gucci.

Negli anni successivi Bottega Veneta introduce nuove categorie di prodotto, inclusi l’abbigliamento, l’alta gioielleria, gli occhiali, le fragranze per la casa e gli elementi di arredo. Bottega Veneta presenta la sua prima sfilata femminile di prêt-à-porter nel febbraio del 2005 e quella maschile nel giugno 2006. Le presentazioni del prêt-à-porter e della home collection si svolgono oggi presso la sede di Milano.

Nell’estate del 2006 la società apre la scuola di pelletteria.

Come si può vedere su questa galleria con creazioni per l’autunno inverno 2017 2018 un certa attenzione alle gambe viene data. Non sufficiente a nostro modesto parere.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.