Alessia Merz

Ha esordito nell’estate del 1992 nel programma Bulli e pupe, per poi entrare nello stesso anno a far parte del cast della seconda edizione di Non è la RAI, dove rimarrà fino alla chiusura del programma nel giugno del 1995, risultando una delle ragazze più apprezzate per tre edizioni. Durante gli anni di permanenza nel programma, prende parte a due spin-off dello stesso: Capodanno con Canale 5 e Rock ‘n’ Roll. Finita l’esperienza di Non è la RAI, viene chiamata da Antonio Ricci per partecipare in qualità di velina al programma di Canale 5 Striscia la notizia, al fianco di Cristina Quaranta, anche lei proveniente dal programma di Gianni Boncompagni. Nello stesso periodo, tra il 1995 ed il 1997, partecipa a diverse campagne pubblicitarie in Italia e all’estero: Guess? per gli Stati Uniti, Barilla per l’Europa e Renault per l’Italia.

Nella stagione televisiva 1996-1997, in qualità di fidanzata dell’allora calciatore del Vicenza Giampiero Maini, è stata invitata come ospite alla trasmissione Quelli che il calcio, diventando dopo poco tempo una presenza fissa del programma, durante il quale – in particolar modo dopo la fine della relazione con Maini, dichiarò di essere in realtà tifosa della Juventus. Nel 1995 iniziò, con il film Ragazzi della notte, anche la sua carriera di attrice che la porterà, negli anni seguenti, a recitare in diversi film e fiction italiane. Nel 1998 debutta come conduttrice su Italia 1 con la prima edizione di Meteore, insieme a Amadeus e Gene Gnocchi; la Merz e Gnocchi verranno confermati conduttori anche della seconda edizione del programma l’anno successivo. A novembre dello stesso anno conduce su Rai 1, insieme a Max Pezzali, Sanremo famosi, manifestazione canora che servirà per selezionare i 14 giovani che parteciperanno nella categoria “Nuove proposte” al successivo 49º Festival di Sanremo. Sempre con Pezzali, il successivo 9 dicembre è inviata per la maratona benefica televisiva Telethon in onda su Rai 1.

A Napoli invece, presso l’emittente locale Canale 34 Telenapoli, conduce al fianco di Marino Bartoletti la trasmissione televisiva Number Two. Risalto mediatico ebbero le critiche degli stilisti durante le sfilate milanesi per le collezioni primavera/estate 99, quando la showgirl imitò il bagno nel latte tradizionalmente attribuito a Poppea, per conto della linea You Young di Francesco Martini Coveri (nipote di Enrico Coveri). Sempre nel 1998 la rivista Boss Magazine, stando a quanto affermato dalla Merz senza accordi precedenti, realizza un calendario sexy per l’anno 1999 utilizzando le foto di un servizio che aveva effettuato per la rivista, mentre nel 1999 viene scelta per il calendario 2000 della rivista Maxim Vincendo il Philip Wach Greamy World.

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.